TOKYO CAPITALE GOURMET

CultureNews
GIANLUCA CERSOSIMO

La meta del 2019 per gli appassionati del settore “food and beverage” è soltanto una: Tokyo, Giappone. Il Paese del Sol Levante affascina sempre più potenziali visitatori e invoglia, chi già c’è stato, a tornarci per vivere nuovamente le esperienze che solo la cultura giapponese può offrire. Ad aggiungere una nuova voce alla lista di motivi validi per fare le valigie e partire verso il Giappone ci ha pensato la rinomata Guida Michelin che annualmente si occupa di stilare una raccolta dei locali enogastronomici migliori al mondo.

Tokyo, secondo la dodicesima edizione della guida citata, è la città più stellata al mondo per quest’anno. Proprio tramite l’assegnazione di stelle ai singoli locali valutati, la Guida Michelin premia quelli ritenuti migliori (considerando diversi fattori) mettendoli subito sotto i riflettori dei professionisti e degli appassionati del settore culinario. I locali di Tokyo che si sono aggiudicati almeno una stella sono ben 230 ma le stelle totali assegnate sono addirittura 308. Un risultato degno di nota che rende la capitale del Giappone anche la capitale gourmet.

In questa edizione i nuovi locali entrati in classifica sono 73 ma non tutti sono specializzati in cucina tipica giapponese come si potrebbe pensare. La metropoli di Tokyo è una delle più globalizzate e l’interesse per il cibo non asiatico è molto. Lo testimonia il ristorante L’Osier, guidato dallo chef Olivier Chaignon e ispirato alla cucina francese, che quest’anno ha conquistato la sua terza stella Michelin. Per il must della cucina nipponica, il sushi, sono numerosi i ristoranti premiati: dalla new entry Kobikicho Tomoki, con le sue due stelle conquistate in un solo colpo, a Sukiyabashi Jiro Honten, un veterano nella guida gastronomica che conferma anche questa volta le sue 3 stelle. Nell’edizione attuale sono molte le novità riguardo i Bib Gourmand, indirizzi dove è possibile assaporare ottimo cibo a fronte di prezzi moderati. I locali di questo tipo inseriti nella guida sono 44 e testimoniano il fatto che la città offre proposte interessanti e gustose per tutte le tasche.

Non finisce qui il focus su Tokyo perché dal 19 al 29 aprile 2019, tra gli spazi della Roppongi Hills Arena, verrà ospitata l’edizione annuale della Craft Saké Week. Questa fiera-evento metterà in mostra 110 aziende produttrici di saké (il tipico liquore nipponico ottenuto tramite la fermentazione del riso) provenienti da tutto il Giappone. Un’occasione imperdibile per gli amanti della cultura e della cucina locale.

 

®Riproduzione riservata