Quanto guadagnano gli influencer su Instagram e come

Influencer

Instagram è uno dei social network più utilizzati ed apprezzati al mondo. Secondo alcune stime solo nel nostro Paese ci sono ben 11 milioni di utenti attivi ogni giorno, ovvero 11 milioni di persone aprono quotidianamente Instagram. Naturalmente l’applicazione serve a curare le proprie amicizie, conoscere cose nuove e stabilire una rete di contatto, ma non sono poche le persone che hanno deciso di guadagnare con Instagram.

Il fenomeno dei cosiddetti influencer è ormai noto a tutti. Un influencer è quella figura definita fino a poco fa come opinion leader, ovvero un utente (spesso una persona comune) che riesce a definire e consigliare i gusti del suo seguito. Va da sé che per essere influencer è necessario prima avere un consistente numero di followers attivi sul proprio profilo, ovvero utenti reali con cui si interagisce ogni giorno. In molti, quindi, si chiedono come guadagnare con Instagram e quanto guadagna veramente un influencer. Alcuni studi di specialisti in statistica e tecnologie informatiche hanno provato a quantificare il giro d’affari intorno ad Instagram.

Uno dei modi più comuni per guadagnare su Instagram è quello di stringere collaborazioni, ovvero accordi commerciali, con aziende interessate a raggiungere il vostro seguito con le loro promozioni. Più la base di followers è caratterizzata ed interessata ad un particolare tipo di argomento, più sono alte le possibilità di presentarsi ad un’azienda per stringere un accordo commerciale. Il segreto è certamente quello di studiare bene la bio di Instagram, che permette di chiarire subito (in maniera seriosa o ironica) lo scopo della vostra presenza su Instagram. Il tempo ha dimostrato che descriversi in poche frasi è un’arte e sono pochi che riescono veramente a realizzare la bio perfetta. Ad ogni modo è necessario far comparire anche il proprio indirizzo di contatto, che non sia la mail personale ma un indirizzo creato appositamente per accogliere questo tipo di richieste.

Anche se non si è intenzionati a pubblicare l’indirizzo in bio è necessario almeno possedere un indirizzo utilizzato solo per il lavoro. Molte collaborazioni nascono proprio nei DM (ovvero direct message) e presentare subito una certa professionalità è sicuramente una carta in più al vostro favore. Ma quanto sono retribuite le collaborazioni?

Sono molti i parametri che permettono di stabilire il valore di mercato di una sponsorizzazione: la frequenza di pubblicazione sul vostro profilo, l’engagement dei vostri fan, il numero di sponsorizzazioni proposte nel tempo e così via.

Ad ogni molto molti siti hanno elaborato alcune stime per chi è alle prime armi o non ha mai svolto una collaborazione con un’azienda. Secondo il Corriere della Sera, ad esempio, un influencer nella fascia bassa (100k followers circa) può guadagnare fino a 500 euro da una collaborazione più ovviamente i prodotti in omaggio, un influencer medio (500k) possono guadagnare fino a 5000 euro. Discorso a parte per i grandi influencer (quelli che possiedono più di 1 milione di followers) e in questo caso è meglio parlare di personaggi pubblici. Le trattative con i “grandi” sono spesso materia di riserbo, ma il budget deve partire almeno dai 3000 euro.