Nuovi codici di eleganza maschile. L’active tailoring firmato Patrizia Pepe

News
FEDERICO POLETTI

Quali le frontiere della nuova eleganza maschile?
A Pitti Uomo 91, manifestazione leader per il menswear di scena a Firenze due volte l’anno, si possono osservare e cogliere le tendenze della prossima stagione, per capire come evolve l’eleganza da uomo. Tra le diverse proposte, una direzione appare essere molto chiara: il nuovo formale per lui sarà sempre meno rigido e si contaminerà con lo sport, per diventare più funzionale e seguire l’uomo nella vita quotidiana. Così Patrizia Pepe, azienda fondata nel 1993 da Patrizia Bambi e dal marito Claudio Orrea, interpreta in chiave active il tailoring maschile, con una collezione costruita intorno ai capi timeless del guardaroba, sono resi più attuali da dettagli e influenze sportswear e street. Fil rouge della collezione autunno/inverno 2017-18 è l’eleganza dal tocco sempre un po’ rock e grintoso, che nasconde dettagli e rifiniture, come le zip catarifrangenti sull’abito classico, le gommature sui jeans, fino ai tocchi fluo sulle calzature, tra il ginnico e il classico. Un active tailoring per affrontare la giungla metropolitana, che si declina in cappotti e montgomery in panno, ma personalizzati da rete in nylon, abiti slim fit con interni sorprendenti per il mix di cromie e per la tecnicità dei materiali utilizzati. Un guardaroba all’insegna del comfort e di una confezione che punta sul dettaglio e su accostamenti imprevisti tra tessuti più classici e morbidi e quelli sportivi e iper tecnici. Così, l’abito elegante è spezzato da morbidi pull in maglia o abbinato a T-shirt con effetti a rilievo, mentre il pantalone sartoriale può essere accostato a una giacca in nylon e dal taglio sportivo. Interpreta bene il mood di questa collezione la nuova campagna scattata dal fotografo Mauro Puccini, che ha colto i movimenti acrobatici di una tribù metropolitana di parkour, vera e propria arte che fonde la disciplina atletica con lo stile di vita urbano, capitanata da un inedito Marco Bocci. Il risultato è un racconto dinamico e corale, dove si fondono perfettamente i codici di una nuova eleganza con la passione e la sfida dei propri limiti fisici. Un vero e autentico active tailoring.

www.patriziapepe.com

®Riproduzione Riservata