“FUTURE IS NHOW”: IL FUTURO DEL DESIGN RACCONTATO DA NHOW MILANO

Art&DesignCultureNews
CHIARA TROIANI

La Milano Design Week si è appena conclusa e, con lei, anche gli eventi aperti al pubblico del Fuorisalone, fra cui ricordiamo il percorso espositivo di design e arte contemporanei “Future is nhow”, organizzato dall’hotel nhow Milano, che è culminato ieri 22 aprile con un Unconventional Closing Party presso T35 e terrazza in zona Tortona.
Future is nhow
Tanti sono stati i marchi di design, fashion e beauty che hanno partecipato all’evento e hanno presentato le loro creazioni. Tra i protagonisti, il team di 404 Tattoo Shop, che unisce l’arte orafa ai tatuaggi, alla ricerca di un segno che unisca, Muah bijoux, con un’installazione di prodotti divertenti e sorprendenti da toccare e condividere, Rebirth Italy, che non è una semplice linea di gioielli ma una collezione di design, di “sculture da indossare” ispirata alla Roma imperiale e all’Antico Egitto, Adolfo Chiesa con i suoi manufatti in legno lavorati a mano, Angelo Po con le sue attrezzature di cottura attente all’ambiente e al risparmio energetico, accanto ai mobili-scultura di B.M.A. Italian Contract & Furniture.

Innovazione è la parola-chiave anche di Boretti, che sviluppa un concetto di cucina moderno, in cui gli elettrodomestici diventano elementi di arredo e design. Gli oggetti di uso quotidiano sono l’ispirazione di Andrea Clessi, il designer fondatore di CLIQUE Rielaboratorio, che riutilizza, rielaborandoli, materiali come rame, legno, acciaio, pelle e vetro, che prendono una nuova vita. Il riciclo è alla base anche dei “Robottini Orfani” di Massimo Sirelli, assemblati con vecchie scatole di latta e vari oggetti di scarto. CREATIVE EL VISION di Elona Izrailova, invece, punta all’ottimizzazione, presentando elementi d’arredo e tessuti che si adattano a tutti gli spazi e che sono decorati e personalizzati a mano. Presente anche una mostra di Design Language, incentrata sull’identità culturale che si nasconde dietro a ogni oggetto e che invita ad accogliere e apprezzare la diversità.

Lobby_Nhow_Milano_RC_NH_nhow-milano_275

In tema beauty, il Dr. Hauschka presenta la propria cosmesi per il viso e per il corpo e una linea Make-up professionale completa, autenticamente naturale e di qualità biologica. Ancora design con Giardini Wallcoverings, il marchio leader mondiale nei rivestimenti murali tessili, a cui si aggiungono la squadra di INTENTIONS guidata da Francesco Piazza, che raccoglie diverse novità nel campo dei complementi d’arredo, MORELATO, con la propria Fondazione Aldo Morelato, che si identifica da sempre con la cultura e la ricerca progettuale, Pascale De Backer, le cui opere poetiche si trovano al confine tra arte e funzionalità, Queenlight, con i suoi pannelli retroilluminati a led dal design sottile ed elegante, che vedono la collaborazione di artisti internazionali e Roberta Cipriani, con le sue opere ispirate alla natura e realizzate con la creta. Infine, Karim Rashid ha portato il suo Karim Lounge, un ambiente caratterizzato da linee sinuose, motivi audaci, forme morbide e multifunzionalità. A rappresentare il mondo fashion c’era Irma Kennaway, che ha iniziato a creare anche tavolini e lampade ispirate al mondo dei gelati. Presente anche il tema food&beverage con il marchio Leffe, che ha dato la possibilità di degustare i suoi prodotti di punta, la Leffe Blonde e la nuovissima Leffe Ambrée, mentre Lenari Italia s.r.l. ha presentato il nuovo prodotto “Banco gelateria INSÙ”, una rivoluzionaria vetrina gelato che permette una lettura verticale del prodotto, ottimizzando lo spazio ed enfatizzando la comunicazione visiva.

®Riproduzione Riservata

T35_by_nhow_-_Terrace_MRE_NH_nhow-milano_280